Seguici su

Cronaca

Statale della Val Seriana riaperta, posato il ponte della ciclabile

La Statale 671 della Val Seriana è stata riaperta senza limitazioni dopo che nella notte è stato posato il ponte della ciclopedonale

Pubblicato

il

il ponte posato in prossimità della Statale della Val Seriana (foto Valseriana news)
il ponte posato in prossimità della Statale della Val Seriana (foto Valseriana news)

La Strada Statale 671 della Val Seriana è stata riaperta questa mattina senza limitazioni dopo che nella notte è stato posato il ponte della ciclopedonale tra Fiorano e Cene. In una notte di lavori, e non due come previsto, quello vecchio in legno è stato sostituito con il nuovo in ferro. L’opera è stata sostenuta dalla Comunità Montana Valle Seriana che ha in carico la gestione della pista ciclopedonale.

Dunque questa notte non ci sarà più la chiusura della Statale, come previsto inizialmente. Tirano così un sospiro di sollievo i pendolari della Valle che ieri hanno subìto code chilometriche per l’istituzione del senso unico alternato in prossimità dei lavori. Senso unico istituto già dal pomeriggio, nonostante i lavori si siano svolti in orario notturno.

Il tema delle traffico sulla Statale della Val Seriana non è però archiviato. Questa mattina ad esempio, un paio di incidenti ad Albino e Nembro e l’istituzione di un altro senso unico, tra le gallerie di Albino per dei lavori ad un giunto, hanno di nuovo causato forti rallentamenti.

Per questo c’è chi continua a sollevare la questione tra cui il gruppo Facebook Viabilità in Valle Seriana e il sindaco di Castione della Presolana Angelo Migliorati, che sta cercando di coinvolgere tutti i politici locali in un’azione coordinata.

Continua a leggere le notizie di Valseriana News e segui la nostra pagina Facebook

2 Commenti

2 Comments

  1. Tom

    22 Novembre 2023 at 20:37

    Poi un giorno quando qualche giornalista etc vorrà farci un bel pezzo sarebbe carino sapere cosa sono costati tutti i ponti per la ciclabile sul fiume Serio in totale! Penso ci sarebbe di che restare allibiti…

  2. Felice

    22 Novembre 2023 at 20:39

    non si poteva fare subito in metallo invece che in legno tanto paghiamo noi

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *