Seguici su

Cronaca

Code in Val Seriana: “Ora serve una protesta”

“Serve una protesta per risolvere il problema delle code in Val Seriana”: l’appello del sindaco di Castione della Presolana Angelo Migliorati

Pubblicato

il

code in Val Seriana (foto Valseriana news)

È arrivato il momento un cui qualcuno dicesse quello che tutti i cittadini della Val Seriana pensano: serve una protesta per risolvere il problema delle code in Val Seriana. A scriverlo, questa mattina, dopo l’ennesima serata di panico sulla Statale 671, è il sindaco di Castione della Presolana Angelo Migliorati.

Il sindaco, in un post che ha condiviso con tutti i politici citati, rappresentanti della Val Seriana in diverse sedi, chiede che tutti loro si mettano in campo in maniera coordinata per fare una protesta contro Anas e contro il Ministero dei trasporti. La questione delle code in Val Seriana è ormai diventata insostenibile per migliaia di automobilisti che si spostano ogni giorno e che chiedono solo una qualità di vita migliore che passa anche per non stare in auto delle ore per percorrere pochi chilometri.

Di seguito l’appello di Migliorati che condividiamo anche noi di Valseriana News, da sempre attenti al tema della viabilità.

Code in Val Seriana: l’appello del sindaco Migliorati

È assolutamente insostenibile la viabilità della Valle Seriana, con continue kilometriche code che ormai si ripetono quotidianamente.

Il Presidente della Comunità Montana Valle Seriana Giampiero Calegari ancora a luglio scriveva ad ANAS per sollecitate interventi e non ultimo il Consigliere Regionale Michele Schiavi sollecitava la risoluzione del problema della valletta di Casnigo.

Ma evidentemente non basta.

La Valle Seriana è uno dei Distretti economici più importanti d’Italia e per reggere ha bisogno di una viabilità adeguata.

In Valle abbiamo un Assessore Regionale Paolo Franco, un Sottosegretario Regionale Lara Magoni e una nutrita squadra di Consiglieri Regionali, Roberto Anelli, Jacopo Scandella e Michele Schiavi, che conoscono perfettamente la situazione, dovendosi recare quotidianamente a Milano.

Penso sia ora di coordinarci tutti, unitamente ai parlamentari bergamaschi, per organizzare una forte protesta verso ANAS ed il Ministero dei Trasporti, al fine ottenere quanto ci è dovuto: una viabilità decente.

Angelo Migliorati 

Continua a leggere le notizie di Valseriana News e segui la nostra pagina Facebook

11 Commenti

11 Comments

  1. Mirko Savoldelli

    22 Novembre 2023 at 10:58

    Sarebbe ora di farsi sentire documentando a chi di dovere le assurdità di tempistiche a cui siamo obbligati per recarci a Bergamo impiegando 1,30/2,00 ore per 40km!
    Nemmeno a dorso D’asino impiegheremmo così tanto tempo!!!!

  2. Mirco

    22 Novembre 2023 at 11:03

    sarebbe proprio ora di fare qualcosa per migliorare la viabilità che ormai è giunta al collasso .
    Sai a che ora parti al mattino ma non sai quando arrivi perché basta in piccolo incidente per bloccare tutto

  3. Lavoratore

    22 Novembre 2023 at 11:19

    vedrete che tra poco, sui social dei nostri “politici” compariranno una serie di posts che prenderanno le parti degli automobilisti, poi tra pochi giorni, torneranno a postare selfie in palestra e alle feste.

  4. silvano

    22 Novembre 2023 at 11:55

    iniziare dai nodi cruciali eliminare il semaforo di Colzate abbattendo quella fatiscente casa sulla destra (scendendo)e creare una rotatoria, l’innesto delle 2 strade di Clusone e Valbondione alla Selva va risolto
    come vanno risolti gli innesti di galleria Negrone-Nembro e Cene-Albino pensare ad un percorso alternativo dove la provinciale è ad una unica strada

  5. Tom

    22 Novembre 2023 at 11:59

    Eh già penso proprio sia ora di protestare ma non su FESSbook!
    E poi la prox volta che si voterà, sarebbe utile non rivotare le solite testoline…

  6. Max B.

    22 Novembre 2023 at 13:57

    Buongiorno, ormai le chiacchiere si sprecano, e i problemi restano….. Se poi ci mettiamo che spesso le soluzioni sono peggio dei problemi, LE TOT A POST…. Come usiamo dire !!! E aggiungo, purtroppo !!!! Grazie, saluti.

  7. salvatore barravecchia

    22 Novembre 2023 at 21:23

    e dato che abbiamo diversi assessori e politici che ogni giorno percorrono quella strada, le cose sono ancora così…… del resto bla bla bla, sanno fare solo questo muovere la bocca e basta. allora fatevi da parte e lasciate fare a chi è in grado di cambiare le cose in pochissimi mesi.

  8. Servalli

    22 Novembre 2023 at 21:27

    Bisogna togliere tutti i semafori da Clusone a innesto autostrada, raddoppio Nembro/Bergamo eliminazione semaforo Montenegro con blocco innesto Pedrengo superstrada.

  9. Giambattista

    22 Novembre 2023 at 21:56

    buonasera…andare a Leffe dalla morosa alle 18 ormai è diventato insostenibile…o cambio morosa o l’ANAS comincia a ragionare🤓…scherzi a parte altra serata disastrosa…svegliatevi!!!!

  10. Federico

    22 Novembre 2023 at 22:26

    Tranquilli addirittura si è scomodato Schiavi in Regione, la soluzione è vicina.
    Ovviamente per i microcefali presenti sono ironico… Quello una volta presa la poltrona in Regione grazie a tante belle paroline in campagna elettorale è apposto per tutta la vita… al povero valligiano medio invece non resta che spendere metà stipendio in gasolio e passare 1/4 della sua vita in auto in coda tra Cene e Albino.
    Firmato uno che ha voluto a tutti i costi cambiare vita per non sclerare tutte le volte in auto quando doveva scendere verso Bergamo.

  11. Stella2000

    22 Novembre 2023 at 23:45

    Questo significa che bisogna farsi 40 km per andare al lavoro… In valle il lavoro scarseggia… Abbiamo dei bellissimi posti. Da valorizzare si potrebbe sollevare con un turismo fatto con certi criteri vedi. Clusone ne è un esempio…
    Di un bellissimo paese ma tanto fantasma.. Dove è sempre più deserto non sarà il nuovo hotel a 5 stelle a fare turismo ma. Una buona amministrazione.. Con la lega nella. Nostra vale ho visto solo tanto cemento e una pista ciclabile usata da nessuno… Intelligente avrei sfruttato lo spazio per continuare il trenino da Albino a Clusone… Ovviamente le priorità sono altre

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *