Presentato oggi a Bergamo il Fondo sviluppo Valli Prealpine: dalla Regione 9 milioni per la montagna. La Comunità Montana Valle Seriana è al lavoro per presentare un progetto.

In arrivo da Regione Lombardia importanti risorse per i piccoli comuni di montagna che si uniscono seguendo una strategia di sviluppo unitaria.

Il sottosegretario di Regione Lombardia ai Rapporti con il Consiglio regionale, Politiche per la Montagna, Macroregione alpina (Eusalp), Quattro motori per l’Europa e Programmazione negoziata Ugo Parolo ha presentato questo martedì pomeriggio a Bergamo, presso l’Ufficio Territoriale Regionale, il “Fondo regionale territoriale per lo sviluppo delle valli prealpine” e le sue modalità operative.

All’incontro hanno partecipato sindaci e presidenti delle Comunità Montane del territorio provinciale.

“Regione Lombardia ha istituito, attraverso la modifica della legge regionale n.25/2007, il ‘Fondo regionale territoriale per lo sviluppo delle valli prealpine’, come strumento per favorire la crescita del territorio montano – spiega Parolo -. Pur in un contesto finanziario molto complicato, sono stati reperiti 9 milioni di Euro, come primo finanziamento a valere su questo Fondo, e lo scorso 10 aprile è stata approvata la Deliberazione della Giunta Regionale n.X/6462 che con il conseguente Decreto n. 4405 del 18 aprile 2017, disciplina le modalità di partecipazione al riparto del Fondo”.

“Stiamo già lavorando – spiega Danilo Cominelli, presidente della Comunità Montana Valle Seriana – per redarre un progetto che includa più comuni possibile anche in collaborazione con la Val di Scalve. Abbiamo poco più di un mese per sederci e fare un’analisi delle esigenze di sviluppo e delle potenzialità del territorio. Speriamo davvero di ottenere fondi per importanti progetti per la nostra Valle”.

Il bando prevede che i beni immobili e gli interventi oggetto di finanziamento abbiano finalità o fruizione pubblica, il livello di progettazione sia almeno allo studio di fattibilità e i lavori non siano già stati affidati alla data di presentazione della domanda.

Soggetti beneficiari

I beneficiari sono partenariati di progetto, composti da rappresentanti pubblici degli interessi socio-economici locali, che devono presentare una proposta di strategia di sviluppo locale ed aventi le seguenti caratteristiche:

•POPOLAZIONE: fino a 15.000 abitanti al 31.12.2015;

•COMPONENTI PARTENARIATO: almeno 1 Comunità Montana e almeno 5 comuni facenti parte del territorio di una qualsiasi Comunità Montana, la proposta può essere sottoscritta anche da più Comunità Montane, purché della stessa provincia del soggetto proponente e almeno un progetto della strategia ricada sul territorio di sua competenza;

•CONTINUITA’ TERRITORIALE: Il territorio di progetto, dato dalla sommatoria del territorio dei comuni partecipanti, deve essere continuo sotto il profilo geografico.  La continuità geografica si ritiene, altresì, garantita qualora un comune con popolazione superiore a 10.000 abitanti sia geograficamente interposto tra più comuni sottoscrittori della medesima strategia

Tempi e finanziamenti

La conclusione di tutti i progetti e la loro rendicontazione devono avvenire entro il 30/11/2019. Il contributo regionale potrà cofinanziare ogni singolo progetto per una percentuale massima non superiore al 80%.

Ciascuna strategia potrà essere finanziata fino ad un importo massimo di € 1.285.714,00. Saranno ammesse strategie con un importo massimo complessivo pari a € 4.000.000,00 comprensivi di eventuali progetti non finanziati con risorse regionali.

La domanda di ammissione alla valutazione della strategia deve essere trasmessa a Regione Lombardia da parte di una Comunità Montana entro il 20 giugno.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.