info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Furto ad Albino nel Santuario della Madonna della Gamba: i ladri ripresi dalle telecamere
Cronaca

Furto ad Albino nel Santuario della Madonna della Gamba: i ladri ripresi dalle telecamere

Ignoti nella notte tra mercoledì e giovedì hanno colpito ad Albino rubando i gioielli della Madonna della Gamba. I due ladri sono stati ripresi dalle telecamere. Sono stati ripresi dalle telecamere a circuito chiuso installate nel Santuario della Madonna della Gamba di Albino e, per questo, potrebbero avere le ore contate: stiamo parlando dei due ladri […]

Ignoti nella notte tra mercoledì e giovedì hanno colpito ad Albino rubando i gioielli della Madonna della Gamba. I due ladri sono stati ripresi dalle telecamere.

Il vetro distrutto – Foto Facebook

Sono stati ripresi dalle telecamere a circuito chiuso installate nel Santuario della Madonna della Gamba di Albino e, per questo, potrebbero avere le ore contate: stiamo parlando dei due ladri di oro che sono entrati in azione a Desenzano di Albino nella notte tra mercoledì e giovedì.

I due non hanno agito a caso: di giorno hanno compiuto un sopralluogo alla cripta dov’è conservato il gruppo ligneo del “Madonna della Gamba” di Andrea Fantoni per poi entrare in azione alle 2 di notte. A confermare i loro movimenti le videocamere che hanno ripreso tutta l’azione.

Il Santuario a Desenzano di Albino

I ladri sono entrati in chiesa sfondando una porta laterale e rompendo il vetro antisfondamento con una mazza: si sono così impossessati dei gioielli dati in dono alla Madonna accaparrandosi anelli e collane per un valore di diverse migliaia di euro. Hanno invece sfilato ma lasciato sul posto la corona della statua, oggetto non di grande valore.

Il parrocco ha denunciato il fatto ai Carabinieri di Albino che sono sule tracce dei ladri.

Sul web intanto è scattata l’indignazione soprattutto da parte dei fedeli di Albino che lamentano come non ci sia più rispetto neanche per la Madonna: un culto molto sentito nella cittadina e festeggiato a ottobre con solenni cerimonie.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Qualche consiglio su come comportarsi in montagna al sopraggiungere di...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!