info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cultura > Artista a Palazzo Creberg: Giovanni Bonaldi incontra il pubblico della mostra “Stagioni”
Cultura

Artista a Palazzo Creberg: Giovanni Bonaldi incontra il pubblico della mostra “Stagioni”

Incontro con l’artista Giovanni Bonaldi martedì a Palazzo Creberg. La mostra “Stagioni” è visitabile fino al 1° settembre. Martedì 8 agosto dalle ore 9.00 alle ore 11.00 Giovanni Bonaldi sarà a disposizione del pubblico, nel salone principale di Palazzo Creberg in Largo Porta Nuova a Bergamo, per rispondere a domande sull’esposizione allestita, per brevi visite guidate […]

Incontro con l’artista Giovanni Bonaldi martedì a Palazzo Creberg. La mostra “Stagioni” è visitabile fino al 1° settembre.

Giovanni Bonaldi

Martedì 8 agosto dalle ore 9.00 alle ore 11.00 Giovanni Bonaldi sarà a disposizione del pubblico, nel salone principale di Palazzo Creberg in Largo Porta Nuova a Bergamo, per rispondere a domande sull’esposizione allestita, per brevi visite guidate e per autografare i cataloghi.

La mostra “Stagioni”, che prosegue da inizio luglio con ottimi riscontri di pubblico e di critica, è ospitata dalla Fondazione Credito Bergamasco: si tratta di un’installazione site-specific appositamente creata per gli spazi del Palazzo storico dall’artista bergamasco Giovanni Bonaldi che ha sviluppato una personale interpretazione dell’avvicendarsi delle quattro stagioni narrandole come parte di un misterioso racconto tratto dal grande libro della Creazione.

Aperto e squadernato come se a ciascuna pagina dipinta corrispondesse una ben precisa stagione, al suo interno ha collocato, secondo un’ordinata mappa mentale, tutti i regni dei viventi, celandoli o mostrandoli, a seconda della classificazione, nella rispettiva staticità o in perpetuo dinamismo.

«Ho visitato più volte lo studio di Giovanni Bonaldi mentre era al lavoro sulle opere di questa mostra – commenta Angelo Piazzoli, Segretario generale della Fondazione Credito Bergamasco e curatore di Stagioni – una “camera incantata” colma di una serie infinita di oggetti eterogenei che rispecchiano la sfaccettata personalità dell’artista. Tutto nel suo studio ha una funzione importante: è un “contorno” ispiratore che si aggiunge ai molti libri d’arte religione, filosofia, che Bonaldi legge avidamente setacciando e trattenendo informazioni che al momento giusto riversa nei suoi dipinti sotto forma di brevi citazioni. È nel suo studio che si può capire nel profondo Giovanni Bonaldi, artista di grandi qualità tecniche e intellettuali».

Completano l’installazione due grandi lavori “mobili” su ruote che mostrano al pubblico i progetti della prima versione delle copertina del libro immaginato da Bonaldi e i piccoli bozzetti con le prove per le pagine interne.

La mostra è corredata inoltre da un percorso retrospettivo in Loggiato con lavori realizzati negli ultimi anni che riprendono il tema della natura, argomento da sempre profondamente sentito da Giovanni Bonaldi. L’esposizione è visitabile fino al primo settembre durante gli orari di apertura della filiale del Credito Bergamasco di Largo Porta Nuova (da lunedì a venerdì, dalle 8.20 alle 13.20 e dalle 14.50 alle 15.50).

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Tutti pazzi per la Magut Race: la corsa dei muratori...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!