Con la prima apertura delle Cascate del Serio a Valbondione prende il via la rassegna “I Sentieri della Musica”.

In occasione della prima apertura delle Cascate del Serio il noto trombettista-compositore di origini siciliane Giovanni Falzone darà il via alla seconda edizione de’ “I Sentieri della Musica”, la rassegna musicale itinerante in alta quota che si svolgerà a Valbondione dal 17 giugno al 23 settembre. 

Con il loro triplice salto le Cascate del Serio sono le più alte d’Italia e fra le più alte al mondo; esse costituiscono una delle maggiori attrazioni del Parco delle Orobie. Una posizione invidiabile per poter godere di questo spettacolo naturale occupa il piccolo borgo di Maslana, antico insediamento rurale che si adagia a circa 1.340 metri di quota. 

La prima delle cinque aperture previste per il 2018 è fissata per domenica 17 giugno. Quello stesso giorno, alle ore 10.00, nei pressi dell’Osservatorio floro-faunistico di Maslana, esattamente nella zona detta “dei Grandi Massi”, avrà luogo la performance in solo di Giovanni Falzone. Egli sarà il co-protagonista di questo evento naturale attorniato da tanti appassionati della montagna e della musica, regalando un’esperienza sensoriale unica nel suo genere. 

Grazie alla collaborazione con ENEL GREEN POWER, la prima tappa del festival sarà quindi ispirata dal “suono dell’acqua”. Ai piedi delle Cascate del Serio il noto trombettista- compositore di origini siciliane Falzone si esibirà in una performance in solo di tromba, voce ed elettronica; un affascinante viaggio musicale che, prendendo ispirazione dalla natura circostante, saprà regalare agli spettatori nuove emozioni sviluppando un paesaggio sonoro di grande lirismo. 

Classe 1974, Falzone comincia lo studio della tromba, presso la scuola di musica della banda del paese di Aragona (AG), all’età di 17 anni. Subito dopo si iscrive al Conservatorio di musica V. Bellini di Palermo dove si diploma in soli quattro anni sotto la guida del maestro G. Ciavarello. Si diploma inoltre, con il massimo dei voti, al corso di jazz del Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Dal 1996 al 2004 ha collaborato stabilmente con l’Orchestra Sinfonica di Milano ed ha avuto occasione di suonare con direttori e solisti di fama internazionale come: Giuseppe Sinopoli, Claudio Abbado, Carlo Maria Giulini, Riccardo Chailly, Yutaka Sado, Luciano Berio, Vladimir Jurowski, Valere Giergev. Dal 2004 si è dedicato definitivamente alla musica jazz e alla composizione, riscuotendo numerosi successi. Ha al suo attivo 15 album come compositore, arrangiatore e band-leader. Attualmente insegna strumento e musica d’insieme per orchestra jazz presso il Conservatorio L. Marenzio di Brescia, e alla Siena Jazz University alternando l’attività solistica a quella compositiva. 

Così descrive Falzone il suo “Viaggio in solo”: “Questo lavoro esprime la volontà di raccontare la preziosa eredità ricevuta negli ultimi vent’anni della mia vita e cioè da quando la musica mi ha portato in giro per il mondo dandomi così la possibilità di respirare, assorbire e potermetabolizzare differenti culture musicali. Attraverso la rielaborazione e lo sviluppo di micro cellule tematiche, estrapolate per l’appunto dalle diverse culture musicali, continua il mio percorso di ricerca creativa con il desiderio di far convivere generi musicali apparentemente distanti tra loro. La strumentazione elettronica in tutto ciò ricopre un ruolo importante creando, in tempo reale, una continua metamorfosi di tutto il quadro sonoro”. 

Il tempo di percorrenza stimato per raggiungere il luogo del concerto dal paese è di circa 90 min. Si consigliano abbigliamento comodo e scarpe da trekking. Ticket parcheggio auto 5 €. 

In caso di maltempo il concerto si terrà presso la Chiesa Parrocchiale di Valbondione alle ore 21.00. 

Per informazioni Ufficio Turistico Valbondione: www.turismovalbondione.it – info@turismovalbondione.it – tel. 0346.44665 .

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.