L’assessore regionale Lara Magoni accoglie l’evento mondiale del prossimo weekend: “La Valseriana capitale del motociclismo mondiale, lo spettacolo dell’Enduro sceglie le Prealpi Orobiche”.

“Per un week end la Valseriana sarà la capitale del motociclismo mondiale. Ancora una volta lo sport diventa protagonista principale e ambasciatore delle bellezze del nostro territorio”.

Così Lara Magoni, delegato Coni di Bergamo e assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, “saluta” il “Gran Premio Acerbis d’Italia”, prova stagionale mondiale di Enduro GP 2019 che si terrà tra Rovetta e Clusone dal 21 al 23 giugno prossimi.

“Sarà un evento di marketing territoriale davvero importante – aggiunge Magoni -, che coinvolgerà oltre 100 centauri provenienti da tutto il mondo e farà conoscere ed apprezzare la nostra Valseriana a livello internazionale. Un week end che si arricchirà delle celebrazioni per i 100 anni del Motoclub di Bergamo, tra i più prestigiosi d’Italia. Per me, grande appassionata di moto, un motivo di orgoglio in più: la velocità e il senso di libertà mi riportano sui campi da sci, quando gareggiavo”. 

Un’iniziativa che Lara Magoni, anche nella veste di delegata Coni, non può che salutare con grande soddisfazione: “Faccio i complimenti al Presidente del Motoclub Giuliano Piccinini: la scelta della Valseriana è perfetta, qui il motociclismo è nel Dna che nasce dai tanti campioni orobici che sulle due ruote ci hanno fatto sognare. L’entusiasmo dei bergamaschi è contagioso e sarà in grado di dar vita ad un Gran Premio di assoluto livello. La prova di Enduro identificherà un intero territorio attraverso il suo genius loci che è lo sport”.

Maggiori info e programma sul sito internet del Motoclub di Bergamo http://www.motoclub.bergamo.it.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.