Mostra fotografica sulla lotta delle donne al Pirellone. L’evento è a a cura dell’associazione di Casazza “Cuore di donna”.

Donne bergamasche che lottano protagoniste al Pirellone: inaugurata ieri la mostra fotografica “Semplicemente donna”, in programma a Palazzo Pirelli sino al 25 ottobre. Al Pirellone si possono ammirare 17 immagini di donne che hanno affrontato o stanno affrontando con forza e tenacia un periodo di grande difficoltà. Si tratta di una delle tante iniziative organizzate dall’associazione “Cuore di donna”, nel mese della prevenzione al tumore al seno, l’ottobre rosa.

L’associazione di Casazza, nella Bergamasca, promuove attività di informazione e prevenzione, per tutte le patologie oncologiche di tipo femminile, a cominciare dal tumore al seno. All’inaugurazione hanno partecipato anche la vicepresidente del Consiglio di Regione Lombardia, Francesca Brianza, l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, e la presidente di “Cuore di donna”, Myriam Pesenti.

“Un’iniziativa importante ed utile per sensibilizzare le donne alla prevenzione oncologica. Sono davvero contenta che Regione Lombardia renda protagoniste queste ‘guerriere’, diffondendo un messaggio fondamentale: donne, abbiate cura della vostra salute”. È questo il messaggio che Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, ha lanciato all

“Faccio mio lo slogan scelto per l’evento, vale a dire ‘Amati’ #Dedicati del tempo – ha aggiunto Lara Magoni -; come madrina dell’associazione ‘Cuore di donna’, sostengo i progetti di una realtà territoriale della Bergamasca che ha deciso di diffondere il messaggio della prevenzione anche in ambito scolastico. Prendersi del tempo, avere coscienza delle problematiche oncologiche legate alle donne è un messaggio che deve coinvolgere anche le giovanissime”.

“Grazie all’impulso dell’associazione ho portato nell’aula consiliare durante la passata legislatura il tema delle Breast Unit (centri di senologia), realtà che si prendono cura del paziente a 360 gradi, che oggi in Lombardia rappresentano un’eccellenza nella sanità”, ha concluso l’assessore Magoni.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.