E’ stata installata in questi giorni a Vilminore di Scalve la prima compostiera di comunità della Lombardia.

“Ecco il regalo di Natale anticipato” è con questa frase sicuramente d’effetto, ma che rende l’idea dell’importanza della novità introdotta in paese, che il sindaco di Vilminore di Scalve Pietro Orrù annuncia con un post sul suo profilo Facebook l’introduzione della prima compostiera di comunità della Lombardia.

“Il macchinario è stato posizionato all’interno della nuovissima perla ecologica – spiega Orrù – e permetterà dunque, sia alle utenze domestiche (tutte le famiglie), che alle utenze non domestiche (bar, ristoranti, mense…) di conferire i propri scarti organici“.

L’opera è stata finanziata interamente dal Comune per un investimento di 33mila euro. Il funzionamento è molto semplice: è sufficiente caricare dal bocchettone gli scarti del cibo (ad esclusione di gusci ed ossa) che verranno vagliati e compostati all’interno del macchinario ed attendere circa 60/90 giorni per ottenere del terriccio da poter prelevare gratuitamente per i propri fiori o per l’orto.

“Siamo il primo Comune in Regione Lombardia – conclude Orrù, attento alle tematiche legate alla sostenibilità – a dotarsi di questo macchinario prodotto in Svezia. Questo innovativo sistema, a fronte dell’impegno dei cittadini, ci permetterà di abbattere ulteriormente i kg di rifiuto indifferenziato (ad oggi infatti l’organico andava nell’indifferenziato, ndr.) e dunque generare dei risparmi economici“.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.