info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > “Chi non fuma vince”, un fumetto per non fumare
Cronaca Bergamo

“Chi non fuma vince”, un fumetto per non fumare

"Chi non fuma vince", il fumetto che insegna ai giovanissimi a non fumare. Verrà distribuito alle classi quinte delle scuole primarie.

“Chi non fuma vince”, presentato il fumetto che insegna ai giovanissimi a star lontani dalle sigarette e dunque a non fumare. Si tratta di una proposta di ATS Bergamo in collaborazione con l’associazione Cancro Primo Aiuto.

L’importanza di non fumare

Fumare fa male, molto male, ed è meglio imparare fin da piccoli a star lontani dal fumo. L’età in cui si comincia a tenere in bocca una sigaretta infatti si abbassa sempre di più: quasi la metà dei 15enni dichiara di aver fumato almeno una volta.

Per combattere questo vizio così l’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo in collaborazione con l’Associazione Cancro Primo Aiuto e l’Ufficio scolastico provinciale ha presentato questa mattina il fumetto “Chi non fuma vince”. Stampato in 20.000 copie, verrà distribuito agli alunni e alle alunne delle classi quinte delle scuole primarie della provincia di Bergamo (13.000 copie) e presso l’aeroporto di Orio al Serio (5.000 copie).

“Abbiamo pensato a un fumetto per aiutare i ragazzi a capire, attraverso un racconto semplice, l’importanza di dire “no” al tabacco preferendo una vita sana – commenta il direttore generale di ATS Bergamo, Massimo Giupponi –. Tramite la storia di Luca e una partita di calcio dall’esito non scontato, vogliamo trasmettere il messaggio che solo chi sceglie di non fumare vince la partita”.

L’importanza di sensibilizzare precocemente

“Il fumo è da sempre una delle modalità con cui sentirsi grandi e con cui rapportarsi ai coetanei per affermare la propria personalità. Detto ciò però non si comprende appieno la negatività di una simile scelta – aggiunge Carlo Tersalvi, direttore sanitario di ATS Bergamo –. Sensibilizzare precocemente attraverso un fumetto una fascia di età particolare come quella di chi frequenta l’ultimo anno delle primarie permette di giocare d’anticipo con la prevenzione”.

“Il rapporto tra l’Ufficio Scolastico Territoriale e Ats Bergamo è consolidato da tempo – ha detto Patrizia Graziani, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo -. Importante è la promozione della salute nelle nostre scuole, di ogni ordine e grado. In questa logica il fumetto “Chi non fuma vince” di ATS Bergamo, rappresenta un’iniziativa importante per far dire ai ragazzi “No” al tabacco. Sono convinta che, dopo la lettura del fumetto, i bambini si faranno con maggiore determinazione ambasciatori anti-fumo presso le loro famiglie e i loro amici.“.

“La nostra esperienza ci insegna quanto sia importante una giusta prevenzione fin da piccoli – ha dichiarato l’amministratore delegato di Cancro Primo Aiuto, Flavio Ferrari -. E questo fumetto vuole essere uno strumento utile agli insegnanti per aiutarli a educare migliaia di ragazzi a un corretto stile di vita”.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Clusone: 80 studenti a "La Spessa" a scuola di sci...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!