info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Muore sul Farno, i familiari ringraziano i soccorritori
Cronaca Val Gandino

Muore sul Farno, i familiari ringraziano i soccorritori

Muore sul Farno per un malore. I familiari mandano un sentito ringraziamento alle persone che lo hanno soccorso.

Angelo Bosio è morto per un malore che l’ha colpito mercoledì scorso mentre stava passeggiando sul Monte Farno, nel territorio di Gandino. L’uomo era solito compiere delle escursioni sulle montagne di casa.

Subito soccorso dai passanti, che l’hanno visto accasciato nella zona della Alpe Pergallo, ora i familiari mandano un sentito ringraziamento. Sia alle persone che lo hanno assistito ma anche a chi ha partecipato al lutto.

Il ringraziamento dei familiari

A scrivere è Teresa Carrara, nipote del 65enne originario di Gandino e residente a Cene, insieme al marito.

“Vorrei ringraziare tutte le persone che in primis hanno soccorso pressoché immediatamente mio zio Angelo. E’ importante per noi sapere che non era solo in quegli ultimi terribili istanti, anzi si sono prodigati per cercare di rianimarlo fino all’arrivo dell’elicottero del 118. Così come ringrazio i sempre efficienti operatori del 118 per il loro tempestivo ed impegnativo lavoro”.

Un ringraziamento particolare agli Alpini

“Devo poi ringraziare in particolare tutte le sezioni degli Alpini, in primis la sezione di Gandino della quale lui faceva parte, per la loro partecipazione e vicinanza. Grazie anche a tutti gli Alpini intervenuti alla triste cerimonia, sempre toccante, quando si schierano per l’estremo saluto e ancor di più quando leggono la preghiera dell’Alpino. Un grazie alle tantissime persone che sono venute a tributare la loro vicinanza alla moglie Tania e a tutti noi, ora Angelo vivrà nei nostri cuori e nei cuori di chi gli ha voluto bene”.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Assegnati oggi a Schilpario i titoli di Campione Italiano di...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!