info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Guida in stato di ebrezza, ritirate 3 patenti nel week end
Cronaca Alta Valle

Guida in stato di ebrezza, ritirate 3 patenti nel week end

Proseguono i controlli disposti dalla Compagnia Carabinieri di Clusone. Ritirate 3 patenti nel week end in Alta Val Seriana per guida in stato di ebrezza.

Proseguono i controlli disposti dalla Compagnia Carabinieri di Clusone volti al contrasto dell’abuso di sostanze alcoliche lungo le strade dell’Alta Val Seriana e in Val del Riso.

I controllo eseguiti dai Carabinieri di Clusone

Nel weekend appena trascorso i militari hanno controllato sessantun veicoli, identificate settantacinque persone. Otto le contravvenzioni al codice della strada: decurtati 46 punti dalle patenti.

3 le persone alla guida in stato di ebrezza con contestuale ritiro patente.

Tutti i diritti riservati ©

3 Commenti

  • gianluca ha detto:

    mi rendo conto che fuori da milano ci sono situazioni alquanto strane tipo
    benzine o carburanti strani che vengono utilizzati fuori normative inquinano mostruosamente poi operai strani ciucchetteri che trinkano stile eltsin cccp
    gente eliminata dal grande vladimir putin ..personalmente non bevo le birre mi danno fastidio ma piacciono ai medici cirrosi epatiche orgoglio dei ciucchetteri bergamaschi….la petente mia e’ buona mai ritirata non ho veicolo e non intendo comprarlo vedremo col bollo europeo fra tre anni obbligatorio se avro’ i quattrini per comprarne una di cilindrata estremamente bassa anche se e’ meglio l’autobus stile diligenze brembane

  • Tone d. S. ha detto:

    …ciucchetteri bergamaschi… mahh io conosco anche parecchi bauscia di Milano che trincano peggio di un cesso appena sturato.
    Tu sicuro di non trincare vero?

  • Walter ha detto:

    Da come scrive, per mè trinca e trinca anche parecchio il 🍾gianluchino🍻.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
La comunità della Val Gandino in lutto per la scomparsa...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!