info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Dopo le polemiche a Bergamo annullata la prova di Coppa del mondo di snowboard
Cronaca, Sport Bergamo

Dopo le polemiche a Bergamo annullata la prova di Coppa del mondo di snowboard

La tappa della Coppa del mondo di snowboardcross annunciata per gennaio in Città alta a Bergamo è stata annullata

La tappa della Coppa del mondo di snowboardcross in programma per il 22-23-24 gennaio in Città alta a Bergamo è stata annullata. Dopo la petizione lanciata da Legambiente e le polemiche politiche, il Comune di Bergamo ha comunicato che l’evento non si farà. La tappa verrà spostata in Valmalenco, località da dove sarebbe stata trasportata in città la neve necessaria per creare la pista. Il tracciato era previsto nel borgo storico di Bergamo, da via Porta Dipinta alla Fara.

I motivi dell’annullamento

I motivi dell’annullamento si leggono in una nota stampa del Comune di Bergamo: “Le incognite legate alla situazione della pandemia di Covid19, con gli esperti che prevedono una possibile terza ondata del contagio proprio nelle settimane della competizione bergamasca. Inoltre una serie di difficoltà nel reperimento delle sponsorizzazioni, in un periodo così delicato e difficile per l’economia mondiale”. In gioco entra anche “la volontà degli organizzatori di disputare una gara di snowboard così affascinante con il pubblico in presenza, cosa al momento non possibile per via del perdurare delle limitazioni per il contrasto del coronavirus nel nostro Paese”.

Il commento di Michela Moioli

“Sono molto dispiaciuta, – commenta Michela Moioli, la campionessa di snowboard di Alzano Lombardo -. Mi ero molto allenata proprio sui primi 20′ di pista, la parte più tecnica della competizione: su un tracciato breve come quello previsto a Bergamo avrei potuto dire la mia per la vittoria della gara. Peccato. Speriamo che si possa riprovare l’anno prossimo, magari con il pubblico: sarebbe certamente più bello ed emozionante. Considerando, poi, che il prossimo sarà anche anno olimpico, credo che ci sia un motivo in più per cercare di organizzare la tappa nella mia città”. 

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Cosa dice il Decreto Legge di Natale pubblicato in Gazzetta...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!