info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Presentato a Clusone il nuovo mezzo a disposizione dell’Associazione Trasporto Amico
Cronaca Clusone

Presentato a Clusone il nuovo mezzo a disposizione dell’Associazione Trasporto Amico

Clusone, inaugurato il nuovo mezzo a disposizione dell'Associazione Trasporto Amico. L'associazione svolge il fondamentale servizio della consegna dei pasti a domicilio per le persone che ne hanno necessità.

È stato inaugurato nella mattinata di giovedì 24 dicembre a Clusone il nuovo Doblò che andrà ad incrementare i mezzi a disposizione dell’associazione di volontariato del Trasporto Amico. “Inaugurarlo rappresenta per noi un motivo di gioia e piacere – afferma il primo cittadino di Clusone, Massimo Morstabilini -. Questo mezzo è stato voluto dalla precedente amministrazione, che ringrazio. Pochi giorni fa il mezzo è stato allestito ed ora è a disposizione dell’associazione Trasporto Amico. Questa associazione svolge un importante servizio per i nostri cittadini, tra cui la consegna quotidiana dei pasti a domicilio per chi ne ha necessità. Un servizio prezioso che per i beneficiari diventa anche un momento di socialità: ricordo che mia nonna ne usufruiva e per lei i momenti della consegna del pasto erano attimi di serenità e felicità che attendeva ogni giorno”.

Alla presentazione del mezzo, che andrà ad unirsi agli altri 4 mezzi già a disposizione, erano presenti anche il coordinatore dell’associazione Trasporto Amico, Renato Pezzoli, lo storico volontario e uno dei promotori dell’associazione, Giulio Boschi, e l’assessore ai servizi sociali del comune di Clusone, Flavia Bigoni.

“I volontari del trasporto amico – spiega l’assessore Bigoni -, oltre alla consegna dei pasti, svolgono anche altri servizi fondamentali, come il trasporto in ospedale di coloro che devono sottoporsi a visite o esami. Per quanto riguarda la consegna dei pasti, oltre ad essere un gesto di grande cuore, fondamentale è l’aspetto psicologico, visto che per le persone diventa un momento di socialità”.

Il nuovo mezzo, nel corso della cerimonia inaugurale con il taglio del nastro, è stato benedetto da monsignor Giuliano Borlini: “L’auspicio è che non venga mai meno questo prezioso servizio e che il Signore dia speranza a tutti coloro che utilizzeranno questo mezzo”.

Gioia Masseroli

Tutti i diritti riservati©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Alla polemica delle minoranze di Albino, risponde il primo cittadino...