info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > La spesa in Lombardia: quanto si spende?
Cronaca

La spesa in Lombardia: quanto si spende?

La spesa in Lombardia: quanto si spende?

La Lombardia è una regione importantissima per l’economia italiana, che spesso presenta innovazioni e novità sul mercato. Nella vita di tutti i giorni, ogni italiano va a fare la spesa, ma gli ultimi 2 anni (aggiungendo anche quello in corso) si sono rivelati difficili anche per quanto riguarda la spesa quotidiana nei negozi o nei supermercati. Ma quanto si spende in Lombardia? Dove vanno a fare la spesa i cittadini?

I dati dopo la pandemia: la vita a Milano

La pandemia è stata un fulmine a ciel sereno, che ha portato molte persone alla ricerca disperata dei beni alimentari principali in vista del lockdown, con un rincaro dei prezzi che adesso stiamo ripercorrendo a causa del conflitto tra Russia e Ucraina.

Secondo l’Istat, la spesa media mensile per una famiglia in Lombardia, nel 2021, è scesa del 9% rispetto al 2019, con un costo che si aggira intorno ai 2600 euro. La spesa media, causata dai problemi economici degli ultimi anni, è scesa sia nel 2020 che nel 2021, nonostante i tentativi di ripresa.

Nei mesi in corso la media non è cambiata di molto, ma questa stabilità potrebbe essere messa alla prova dal contraccolpo dovuto ai recenti conflitti.

Vivere a Milano si dimostra, come sempre, piuttosto costoso. Tra spese per cibo, casa e trasporti la spesa ammonta a circa 3100 euro mensili per una famiglia media milanese (formata dai 2 ai 3 membri). In tutto ciò bisogna aggiungere anche la spesa legata a beni meno importanti (ma comunque utili) come abbigliamento, manutenzioni per la casa, hobby di vario tipo e spese sanitarie e d’istruzione. Insomma, vivere nel capoluogo può essere considerato un vero e proprio lusso.

Le spese per la vita milanese si aggirano su queste cifre:

  • Prodotti alimentari e bevande: 450 euro
  • Bevande alcoliche e tabacchi: 60 euro
  • Abbigliamento: 120 euro
  • Costi acqua, elettricità, ecc… per la casa: 1300 euro
  • Affitti figurativi: 870 euro
  • Manutenzioni straordinarie: 30 euro
  • Mobili e simili per la casa: 150 euro
  • Servizi e spese sanitarie: 150 euro
  • Trasporti: 350 euro
  • Comunicazione: 70 euro
  • Hobby e attività culturali: 180 euro
  • Istruzione: 25 euro
  • Ristorazione: 200 euro
  • Altro: 250 euro

Questo elenco fa capire quanto sia difficile tenere un tenore di vita alto in città come Milano, ma anche nelle province limitrofe i prezzi sono piuttosto elevati rispetto ai decenni passati.

Dove si fa la spesa in Lombardia?

In Lombardia esistono vari tipi di negozi, di grandi, medie e piccole dimensioni. Così come le grandi catene di centri commerciali, anche i discount sono molto frequentati, non solo in Lombardia, ma in tutta Italia. Non è raro sfogliare il volantino Eurospin per trovare le migliori offerte disponibili.

Andando avanti con gli anni, molte famiglie lombarde sono andate “a risparmio”, optando per i negozi con più offerte o approfittando di coupon e buoni speciali.

Altri, invece, preferiscono fare tutto da casa, dal delivery per il cibo all’effettiva spesa “d’asporto” con i servizi usciti di recente, che permettono alle famiglie di ordinare la spesa da casa e farla arrivare dopo pochissimo tempo. Quest’idea in particolare sembra funzionare alla grande, e potrebbe rivoluzionare il modo di fare la spesa in Italia.

L’ecommerce va per la maggiore anche per gli oggetti legati agli hobby e allo sport, che non può mancare nella vita degli italiani, soprattutto dopo il periodo di pandemia che ci ha costretti a rimanere in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Ferite non gravemente due donne di 54 e 60 anni....