Seguici su

ARDESIO

Ardesio sale l’attesa per lo Zenerù

Ardesio: sale l’attesa per lo Zenerù il fantoccio è arrivato in paese

Pubblicato

il

C’è grande attesa per il ritorno della Scasada dello Zenerù ad Ardesio. Il carro con il fantoccio che rappresenta lo Zenerù ha già fatto la sua comparsa questa mattina in paese accolto da tantissimi curiosi. Nel corso della mattinata poi i bambini della primaria, dopo aver recitato la poesia, accompagneranno il carro di Zenerù verso il Ponte Rino, dove resterà fino alla sera, in attesa della Scasada del Zenerù. In serata, il ritrovo è alle 20, in Ponte Rino (piazzale A. Volta), con campanacci e tutto il necessario per accompagnare Zenerù in un chiassoso corteo tra le vie del centro storico. Al termine lo spettacolare falò del Zenerù, vin brulé e frittelle.

Scasada del Zenerù 2023 – Il tema

Scapa de Ardès a l’è malfà/ po’ ‘l sò pö gna ‘ndochè ‘ndà…/ Ma ‘lmé socio sagrestà, ‘l diss che ‘l ma darà öna ma/ (Scappare da Ardesio è difficile e poi non so neanche dove andare… Ma il mio amico sagrestano dice che mi darà una mano). Questo l’incipit della poesia in dialetto bergamasco che accompagna la cartolina e il tema ideato come sempre dall’eremita ardesiano Flaminio Beretta, autore anche del disegno reinterpretato sulla cartolina. Zenerù o Gennaione ammette la difficoltà di riuscire a trovare un modo per fuggire al suo destino. Ecco dunque che promette di salire sul campanile del Santuario e di restarci fino ad Aprile pronto a suonare le campane mentre la folla cercherà di confonderlo e condurlo al rogo suonando i campanacci. Info: prolocoardesio.it e viviardesio.it.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *