Seguici su

Attualità

Aperte le iscrizioni alla BGY Airport Granfondo

Aperte le iscrizioni alla BGY Airport Granfondo: Nembro-Selvino lamamma di tutte le salite

Pubblicato

il

la salita nembro selvino alla BGY Airport Granfondo
la salita nembro selvino alla BGY Airport Granfondo

Considerata la salita dei campioni, i 19 tornanti che portano da Nembro verso Selvino rappresentano anche la salita di riferimento della BGY Airport Granfondo, l’evento in programma domenica 5 maggio 2024 sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana. Ciascuno dei 19 tornanti è stato dedicato ad uno dei campioni bergamaschi che hanno fatto la storia del ciclismo.

I tornanti della Nembro-Selvino

Vengono ricordati in rapida successione tanti campioni: il numero uno è dedicato a Felice Gimondi, mentre i due che precedono la vetta sono dedicati ad altri due orobici vincitori del Giro, ovvero Ivan Gotti e Paolo Savoldelli. Gli altri campioni sono: Antonio e Guglielmo Pesenti, Pietro e Vittorio Algeri, Gaetano e Gianbattista Baronchelli, Giuseppe Guerini, Flavio Giupponi, Claudio Corti, Valerio Tebaldi, Wladimir Belli, Mirco Gualdi, Marco Pinotti, Giovanni Fidanza, Attilio Rota, Paolo Lanfranchi, Ennio Vanotti, Oliviero Morotti, Diego Magoni.

Pedalare sulla salita di Selvino, dunque, vuol dire immergersi nella storia del ciclismo e pedalare su strade che quasi ogni anno vengono calcate dai grandi campioni in occasione della Classica “Il Lombardia”. Una salita che ha ospitato pagine importanti della storia del ciclismo e che ogni anno, grazie alla BGY Airport Granfondo, può essere percorsa in completa sicurezza da migliaia di appassionati ciclisti.

Selvino nella storia del ciclismo

Il Selvino viene scoperto dal Giro d’Italia 1968, il primo conquistato da Eddy Merckx, e fu proprio “Il Cannibale” a vincere quella tappa con arrivo a Brescia. Nel 1969 passaggio con la Zingonia – San Pellegrino Terme, con Michele Dancelli primo a scollinare e Marino Basso vincitore di tappa, mentre nel 1976 si svolse la famosa Terme di Comano – Bergamo con la vittoria nella sua città di Felice Gimondi, nell’anno del suo terzo Giro d’Italia vinto in carriera, ma il primo a passare a Selvino fu Wladimiro Panizza. Nel 1988 partenza da Novara e arrivo di tappa a Selvino con il successo dell’americano Andrew Hampsten.

Altro arrivo di tappa nel 1995 con la cronoscalata partita da Cenate e che ha incoronato la maglia rosa Tony Rominger. Passaggio di tappa nella Valdengo – Bergamo del 2017, al Gpm passò per primo Pierre Rolland, mentre la tappa è stata vinta da Bob Jungels; l’ultimo passaggio del Giro professionisti dal Selvino è avvenuto quest’anno nel corso della quindicesima tappa da Seregno a Bergamo: primo allo scollinamento Ben Healy e vittoria di tappa di Brandon McNulty.

Come detto il Selvino da alcuni anni è una delle salite simbolo del percorso della Classica “Il Lombardia”. La prima apparizione nel 1999, l’edizione vinta da Mirko Celestino. È una delle salite anche negli anni successivi quando vincono la corsa Rumsas (2000), Di Luca (2001), Bartoli (2002 e 2003). Il Selvino torna nel 2016 e negli ultimi anni è stato spesso protagonista con Bergamo che ospita a fasi alterne partenza e arrivo della classica delle “foglie morte”.

Come iscriversi alla BGY Airport Granfondo?

É possibile iscriversi tramite gli appositi moduli sul sito ufficiale dell’evento www.granfondobgy.it, o presso gli uffici organizzativi di GMS, in Via G. Da Campione, 24/c – 24124 Bergamo (tel.+39 035.211721).

Chiusura iscrizioni: Sabato 13 Aprile 2024.

Continua a leggere le notizie di Valseriana News e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *