info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Lì ad Alzano, dove la piscina non riaprirà più
ALZANO LOMBARDO, Cronaca Bassa Valle

Lì ad Alzano, dove la piscina non riaprirà più

Non solo il dramma del focolaio non contenuto, ad Alzano Lombardo oggi si contano anche le ripercussioni economiche.

Non solo il dramma del focolaio non contenuto che ha messo in ginocchio l’ospedale cittadino e l’intera comunità, ad Alzano Lombardo, in bassa Val Seriana, zona nota al mondo anche per la mancata zona rossa, oggi si contano le ripercussioni economiche di una tragedia sanitaria e sociale che sembra non aver mai fine. Seppure in questo autunno il contagio in Val Seriana sia pressoché azzerato, le scelte del nuovo DPCM ancora una volta vanno a colpire tutte le attività indistintamente dal rispetto dei protocolli e dal grande sforzo di ripartire dopo il lockdow.

Il post sulla pagina Facebook

Così il post delle piscine di Alzano Lombardo, l’Acquadream, pubblicato sulla pagina Facebook ha fatto il giro del web arrivando ad essere condiviso anche dal leader della Lega Matteo Salvini che più volte è stato ad Alzano ospite della festa estiva del Carroccio, la Berghem Fest. Ma, ironia della sorte, sotto la lente degli inquirenti c’è proprio la gestione dell’ospedale di Alzano Lombardo da parte della giunta regionale leghista con già 5 indagati.

Così, mentre i cittadini sono ancora senza risposte anche dopo aver assistito ad un vergognoso rimpallo di responsabilità sulla mancata zona rossa, le attività si sono dovute arrendere all’unica concreta alternativa alle parole delle politica: chiudere.

Gessica Costanzo

Tutti i diritti riservati ©

8 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Furto nella notte in un negozio di ortofrutta, 36enne arrestato...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!