info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > L’ospedale di Alzano non venne completamente sanificato
ALZANO LOMBARDO, Cronaca, La Valle nel VIRUS Bassa Valle

L’ospedale di Alzano non venne completamente sanificato

L'ospedale di Alzano non venne completamente sanificato: i Dirigenti scrissero falso in atti, anche su tamponi.

Francesco Locati e Roberto Cosentina, il primo Direttore Generale e il secondo ex Direttore Sanitario dell’Asst Bergamo Est avrebbero dichiarato “in atti pubblici” il falso quando, nel caso della riapertura dopo poche ore del pronto soccorso dell’ospedale di Alzano il 23 febbraio, scrissero che erano state adottate “tutte le misure previste”, “circostanza rivelatasi falsa, stante la incompleta sanificazione del PS e dei reparti del Presidio”.

Lo scrive la Procura di Bergamo nel decreto con cui ieri la Gdf ha effettuato
acquisizioni. Locati e Cosentina, infatti, rispondono anche di falso, oltre che di epidemia colposa. Locati, in più, avrebbe attestato il falso scrivendo anche in una relazione di “tamponi” effettuati a pazienti e operatori già dal 23 febbraio.

La questione della mancata sanificazione venne sollevata in primis dal personale interno e a inizio marzo dalla nostra testata che aveva chiesto conto allo stesso Locati che ci aveva risposto in questa lunga intervista. Per capire quanto successo a Codogno negli stessi giorni avevamo anche intervistato l’azienda che aveva eseguito la sanificazione profonda.

Leggi anche

Tutti i diritti riservati ©

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Gli esiti dei primi controlli per il rispetto della normativa...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!